L'incomprensibile piacere del parlare di cose a caso.